Tel: +39 320 6771278 | info@castellimarco.com

Liposuzione sicura con i consigli del chirurgo esperto

La liposuzione è una tecnica usata in chirurgia estetica che permette di intervenire ed eliminare il grasso in eccesso in zone specifiche, dove normalmente si formano degli accumuli di adipe, come - ad esempio - fianchi, glutei, addome e cosce. Non solo nelle donne ma anche negli uomini. In pratica, con questo intervento che avviene tramite l’uso di apposite cannule posizionate sotto la cute del paziente, che hanno la funzione di assorbire il grasso in eccesso, si riesce a modellare il corpo secondo i propri desideri. Tuttavia, è bene sottolineare che questo tipo di intervento non sostituisce una dieta dimagrante per perdere peso o una sana e necessaria attività sportiva, piuttosto interviene nelle zone sopra elencate dove con la normale attività non è possibile perdere massa grassa.

Una cosa importante da specificare subito è che con l’intervento di liposuzione è importante che il chirurgo non ecceda nell’asportazione del grasso per non incorrere in problemi inaspettati, che in alcuni casi (sebbene molto rari) possono portare a conseguenze letali. Sarà quindi bene confrontarsi con il chirurgo specialista, seguire le indicazioni e, in sede di incontro preliminare, capire il tipo di intervento e coordinarsi con lui al fine di ottenere il risultato sperato. Anche perché con questo intervento, il grasso - una volta asportato - non va incontro a nuova formazione nella parte trattata e questo permette di ottenere una silhouette perfetta in modo permanente.

La liposuzione è una tecnica nata in Italia nel lontano 1974 per mano di un medico italo-ungherese, e trasformata nel tempo in liposcultura (in questo ultimo caso il grasso in eccesso prelevato viene rimesso in una zona carente, ad esempio il seno). Oggi – in alcuni casi e quando la situazione del paziente lo permette - viene usato un laser meno invasivo rispetto alle vecchie cannule sotto cutanee al fine di rendere l’intervento più semplice e di breve durata.

Per capirne di più sull’argomento, abbiamo chiesto il parere del Dottor Marco Castelli, uno dei più affermati chirurghi plastici e ricostruttivi, che opera in Italia, a Varese ed Appiano Gentile (CO), mentre in Svizzera riceve a Lugano e Bellinzona.
Il Dottor Castelli ci spiega che - dal lontano 1974 a oggi - sono stati fatti passi da gigante nel settore della liposuzione e dalle iniziali cannule invasive, che erano molto grandi e spesso provocavano perdite di sangue pericolose, sono cambiate le tecniche. Come avviene anche oggi, venivano fatte delle incisioni nella pelle ed inserite le cannule di aspirazione del grasso, iniettando soluzioni di acqua e anestetico, che permetteva di sciogliere il grasso e asportarlo. Ma le cannule usate erano molto più grandi di quelle attuali. In seguito, sono diventate sempre più piccole, con un diametro di 2-3 mm e inserite attraverso microincisioni. Negli anni ’90 la tecnica si è evoluta ulteriormente, con la particolarità che il grasso asportato veniva purificato e reinserito in altre parti del corpo come ad esempio seni e glutei, dando così originale alla liposcultura vera e propria.

Oggi con il laser viene inserita all’interno del corpo una sottilissima cannula che colpisce direttamente le cellule di grasso (adipociti) distruggendole, e contemporaneamente un’altra onda laser coagula il sangue scaldando il tessuto e determinando così una stimolazione delle fibre collagene aumentando la tonicità della pelle nell’area trattata. Il risultato è una riduzione del cuscinetto di grasso nell’area trattata, anche se ci sono determinate zone del corpo dove si formano cuscinetti di grasso e cellule adipose. Tuttavia, questo tipo di intervento non è praticabile sempre e comunque, perché ogni paziente ha una situazione diversa e in quanto tale va analizzata: ogni caso è a sé e prevede un iteri differente.

Ma se la tecnica di liposcultura è ora sicura grazie alle nuove cannule, perché ancora si sente di interventi con gravi complicanze? Su questo il Dottor Castelli ci tiene a sottolineare che - per statistica - la liposuzione/ liposcultura oggi è tra gli interventi più sicuri e il famoso “embolo adiposo” è spesso una falsa notizia, anche se con volumi elevati di liposuzione il rischio di trombofilia potrebbe essere in agguato. È per questo che non bisogna mai eccedere nelle richieste al chirurgo e quest’ultimo deve essere in grado di far capire al paziente le reali necessità. Naturalmente, poi, alcuni pazienti possano avere una predisposizione genetica verso certe patologie a rischio e proprio per questo sarà bene far sapere al medico specialista la propria situazione sanitaria, per intervenire in tutta sicurezza e prescrivere la giusta quantità di anticoagulanti post operazione. In altre parole, vogliamo sottolineare che è bene avvicinarsi a questo intervento chirurgico con le giuste prerogative, senza pensare, erroneamente, di sottoporsi ad una operazione di tipo minore, e non eccedere in asportazioni di grasso oltre i 2-3 litri. Da un punto di vista pratico, dopo l’intervento di liposuzione sarà bene rispettare qualche giorno di riposo come da indicazione del chirurgo per poi riprendere la normale attività quotidiana, mentre per tornare alla normale attività sportiva serviranno alcune settimane.


Vuoi piú informazioni sull'intervento di liposuzione e liposcultura?
Liposuzione e Liposcultura
  • Testimonianze: (4)
  • Durata intervento: 30 minuti 2 ore
  • Anestesia: Anestesia locale con sedazione o Anestesia generale
  • Controlli: 1 giorno 7 giorni dopo
  • Ritorno alle normali attività: 1-4 giorni
Chiedi, siamo a tua disposizione!
Nome *
Telefono
E-mail *
Note
Acconsento al trattamento dei dati (D.lgs. 196/2003)
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..