Tel: +39 320 6771278 | info@castellimarco.com

Dopo una dura dieta dimagrante? Dal chirurgo estetico

Avete presente le tanto chiacchierate diete che si fanno spesso seguendo le indicazioni di improbabili e pseudo guru televisivi, i quali promettono risultati miracolosi e duraturi? Bene, occorre sapere che talvolta il risultato - nel breve e medio termine - si raggiunge anche, soprattutto nei casi in cui si parte da uno stato di obesità, ma poi, alla fine, quando la bilancia certifica il calo consistente, ci si ritrova con i tessuti della pelle flaccidi e cadenti. Un problema molto sentito – soprattutto quando si perdono tantissimi chili in poco tempo - che solo una figura professionale può risolvere: il chirurgo estetico.

Ma cosa e come può intervenire il professionista? Innanzitutto si può riparare al problema con un rimodellamento del corpo - o con un intervento di chirurgia barbarica – che, nello specifico, si occupa del trattamento dei pazienti affetti da obesità (e che quindi hanno perso una media di 40/50 chili in pochi mesi), i quali - a seguito di una dieta - devono ricorrere all’eliminazione dei tessuti in eccesso al fine di completare il ciclo e potersi ammirare allo specchio con un corpo in linea con i desideri realizzati con tanti sacrifici.

In situazioni come queste, gli interventi più frequenti e richiesti dai pazienti sono relativi all’operazione di addominoplastica, per gli uomini, mentre per le donne la più richiesta è la mastopessi, per un lifting del seno svuotato dalla dieta, e la lipoaspirazione, molto gettonata anche perché abbinata al rimodernamento.

Vediamo quindi, nello specifico degli interventi sopra citati, di cosa stiamo parlando. L’addominoplastica consente al medico chirurgo di rimuovere la parte di cute e di grasso in eccesso - o non più aderente dopo un dimagrimento veloce e repentino - facendo sì che la pancia sia più liscia, tesa e naturale. In altre parole, la pelle flaccida, i depositi di grasso e le smagliature vengono rimossi dalla regione addominale. Questo tipo di intervento verrà poi completato, per il suo perfezionamento, con una liposcultura dei fianchi, utile a restituire un aspetto migliore al corpo della paziente. Attenzione! È bene sottolineare che l’intervento di addominoplastica non deve assolutamente essere scambiato come un trattamento contro l’obesità, o in sostituzione di una dieta equilibrata e di un regolare esercizio fisico. Di questo, è opportuno parlare in maniera approfondita con il medico che eseguirà l’intervento, in sede di incontro pre operazione (che viene effettuata in anestesia), in modo da conoscere bene la metodologia usata, i pro e il post intervento e tutte le possibili controindicazioni derivanti da un intervento di chirurgia.
Normalmente è consigliabile effettuare questo tipo di intervento non nel periodo estivo, ma a partire dall’autunno, in quanto è necessario evitare l’esposizione ai raggi solari.

Vediamo, invece, di cosa si parla quando si cita la mastopessi, un intervento necessario quando il seno ha subito uno svuotamento, con la conseguente discesa delle mammelle, soprattutto dopo i 40 anni, quando il volume della ghiandola diminuisce e viene sostituito da tessuto adiposo. In altre parole, altro non è che un intervento che ha l’obiettivo finale di sollevare il seno cadente, riposizionando e rimodellando la zona dell’areola-capezzolo ed eliminando la cute in eccesso. In sede di incontro pre-operazione, il chirurgo specialista saprà consigliare ciò che è necessario fare, anche perché con la dieta si saranno perse delle taglie di seno e sarà, quindi, opportuno capire quindi come intervenire.

Ultimo aspetto post dieta è la lipoaspirazione, che ha lo scopo di rimuovere gli accumuli di grasso localizzato in determinate parti del corpo, in particolare cosce, glutei, addome e fianchi; in altre parole, laddove gli accumuli adiposi sono resistenti alla dieta e alla ginnastica.


Vuoi piú informazioni sull'intervento di addominoplastica?
Addominoplastica
  • Testimonianze: (2)
  • Durata intervento: Da 1 ora a 3 ore
  • Anestesia: Anestesia generale
  • Controlli: 1 giorno 7 giorni dopo
  • Ritorno alle normali attività: 7-10 giorni
Chiedi, siamo a tua disposizione!
Nome *
Telefono
E-mail *
Note
Acconsento al trattamento dei dati (D.lgs. 196/2003)
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..