Tel: +39 320 6771278 | info@castellimarco.com

Chirurgia estetica uomini 2019: vincono blefaroplastica e liposuzione

Ormai i dati parlano chiaramente e il fenomeno ha oramai assunto dimensioni importanti nel campo della chirurgia estetica: sempre più uomini si rivolgono al medico professionista e specialista per il “ritocchino”, ma sempre più spesso si chiede qualcosa di più importante del semplice “tagliando” di mezza età. Si pensi che negli Stati Uniti - nel solo anno 2016 - sono stati quasi 200.000 gli uomini che sono ricorsi alla medicina estetica per fare una blefaroplastica, cantoplastica (lifting degli occhi), una liposuzione, una rinoplastica. A tal proposito, proprio quest’ultimo intervento rimane – ad oggi - uno degli interventi estetici più comuni al mondo e a tutte le età, perché sono proprio tanti gli insoddisfatti del proprio naso con il desiderio di correggere un naso imperfetto o danneggiato da un incidente o a seguito di un infortunio sportivo. Tuttavia, incrementano ogni giorno di più le richieste per operazioni di otoplastica (le antiestetiche e antipatiche “orecchie a sventola), la riduzione del seno maschile (o ginecomastia) e perfino per il lifting del viso, che fino anno fa era una prerogativa femminile. Ma occorre sapere anche che gli uomini chiedono sempre più spesso il trapianto di capelli, oltre che l’eliminazione delle macchie sul viso.

Del resto, anche allontana osi dal contesto della chirurgia e della medicina estetica, ricordiamo come nei negozi di profumeria - o negli angoli beauty dei supermercati – crescano in modo esponenziale i prodotti dedicati alla bellezza maschile, come - del resto - in tema di vanità sono sempre di più i “barber shop” nelle nostre città.

Tra le richieste più frequenti c’è sempre la “punturina” di acido ialuronico (materiale di riempimento facilmente riassorbibile e della durata variabile tra i 2 e i 12 mesi) o collagene per ridare pienezza e forma alle labbra, alle guance e agli zigomi, per eliminare le brutte “zampe di gallina” attorno agli occhi o - in generale - per togliere o ridurre le rughe dal viso o anche (nel caso del collagene usando dei fillers) per eliminare gli effetti di cicatrici post intervento o dell’acne, oppure a seguito interventi di rinoplastica.

Se invece parliamo delle macchie del viso (iperpigmentazione) oggi è possibile ricorrere al peeling, tecniche che oggi permettono di levigare la cute del viso, andando a togliere gli strati più superficiali danneggiati da eventi patologici o dagli effetti dell'invecchiamento (come rughe, perdita di elasticità della pelle, ecc.). A seconda dello strato dell'epidermide su cui agiscono, i peeling si distinguono in superficiali (acido glicolico e lattico che consentono di eliminare le rughe più superficiali del volto e delle mani, oltre che restituire elasticità alla cute e rimuovere piccole macchie della pelle), intermedi (permettono di eliminare le rughe meno superficiali del volto e di rimuovere le macchie della cute e piccole cheratosi) o profondi (con il fenolo per ridurre o eliminare completamente le rughe più profonde del volto e rigenerare la pelle rimuovendo anche le macchie più evidenti e grandi). Ma attenzione al fatto che il botulino può essere utilizzato anche per ridurre l'eccessiva sudorazione.

Abbiamo citato prima la canto plastica per modificare la forma dell’occhio; questa può essere di vari tipi: cantoplastica di sollevamento (o cantopessi) e viene richiesto dai pazienti per riottenere un tono risollevando la pelle al canto laterale dell’occhio senza però determinare modifiche molto consistenti alla forma. Di contro, la cantoplastica classica consiste nell’intervento chirurgico che permette lo sganciamento del legamento cantale laterale e il suo riposizionamento sul bordo orbitario, riuscendo in questo modo ad ottenere qualsiasi modifica e sollevamento della parte laterale dell'occhio, senza grandi limiti.


Vuoi piú informazioni sull'intervento di blefaroplastica?
Blefaroplastica
  • Testimonianze: (10)
  • Durata intervento: 1 ora
  • Anestesia: Anestesia locale ed eventuale sedazione
  • Controlli: 7 giorni dopo
  • Ritorno alle normali attività: 2 giorni dopo
Chiedi, siamo a tua disposizione!
Nome *
Telefono
E-mail *
Note
Acconsento al trattamento dei dati (D.lgs. 196/2003)
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..