Tel: +39 320 6771278 | info@castellimarco.com

L’abbigliamento sportivo? La molla che fa scattare la liposuzione

Il titolo potrebbe far nascere più di qualche domanda nel lettor e la principale, probabilmente, è la seguente: “che c’entra l’abbigliamento sportivo con la liposuzione, che è la tecnica della chirurgia estetica per eliminare il grasso in eccesso da specifiche zone del corpo come - ad esempio - fianchi, glutei, cosce e addome?

C’entra…c’entra eccome! Alla base di questo fenomeno di cui parleremo all’interno di questo post di approfondimento c’è il fatto che in palestra (ma oramai anche nel tempo libero) si usano leggings e reggiseni sportivi sempre più attillati e aderenti al corpo. Del resto, una ricerca di mercato di una nota azienda di abbigliamento sportivo ha evidenziato come il 12% di chi indossa tali vestiari poi si avvicina alla chirurgia estetica per migliorare e modellare il proprio corpo. Ciò è dovuto alla voglia di “calzare” una taglia inferiore e mettere in risalto le proprie “curve”; per questo ci si affida ai chirurghi specialisti. Anche se è bene specificare subito che la liposuzione non sostituisce l’attività fisica e nemmeno una dieta per la diminuzione del peso corporeo, ma mira a ridurre i cuscinetti adiposi nelle zone dove dieta e palestra non riescono. E poiché è tanta la voglia di migliorare il proprio corpo da parte dei pazienti (e attenzione parliamo sia di donne che di uomini) sono in costante aumento le richieste di intervento.

E qui diciamo subito che il consulto con lo specialista è fondamentale per capire quale risultato ci si aspetta dall’intervento; è fondamentale per capire i vantaggi, conoscere la tecnica, i tempi e i modi. Ma è utile, anzi fondamentale, conoscere la struttura e il medico, il luogo dell’intervento e valutare con serenità la situazione.

In campo medico c’è preoccupazione per il fatto che alcuni pazienti chiedono al medico di fare comunque l’operazione per somigliare al vip di turno o all’attrice preferita e – in alcuni casi - allo specialista viene quasi imposto l’intervento, riducendo così la chirurgia estetica ad una merce di scambio con il denaro, senza riconoscere allo specialista la sua professionalità nel valutare la situazione.

Certamente i blog di moda e le trasmissioni televisive, oltre ai reality, spingono le persone ad avere sempre più un corpo da invidiare e in perfetta forma fisica, per farsi “ammirare” anche quando si indossa un abbigliamento attillato, consono più alle palestre che non alle strade cittadine dello shopping. Quindi via libera a corpi tonificati, a glutei perfetti e senza adipe, fianchi affusolati, cosce fini e senza grasso e cellulite. E via libera quindi all’abbigliamento attillato, che con un paio di scarpe da ginnastica è utile per la palestra e anche per il tempo libero.

Poi certamente i/le testimonial di tale abbigliamento hanno concorso a questo risultato, come ad esempio Jane Fonda, cha ha sempre ammesso di essersi sottoposta a interventi di chirurgia estetica per migliorare il suo corpo e il suo aspetto anche in prospettiva del lavoro. Ecco, sottolineiamo che certi esempi non sempre vanno seguiti alla lettera, specie se rivolti ad adolescenti facilmente influenzabili, che pensano che per fare carriera o “vincere” nella vita basti “rifarsi” qualcosa.
Di contro, determinati interventi di chirurgia estetica potrebbero avere un senso, come una addominoplastica a seguito di una forte perdita di peso, la mastoplastica a seguito di allattamento o interventi chirurgici “delicati” etc.

Infine, molto rapidamente, ricordiamo che l’intervento di liposuzione prevede una piccola incisione (o più incisioni) nella zona dell’intervento, e il successivo inserimento di una microcannula sottile collegata ad una pompa a vuoto mediante un tubo flessibile. Così, lo specialista attraverso una rapida manipolazione della cannula, separerà e rimuoverà le cellule di grasso in eccesso.


Vuoi piú informazioni sull'intervento di liposuzione e liposcultura?
Liposuzione e Liposcultura
  • Testimonianze: (4)
  • Durata intervento: 30 minuti 2 ore
  • Anestesia: Anestesia locale con sedazione o Anestesia generale
  • Controlli: 1 giorno 7 giorni dopo
  • Ritorno alle normali attività: 1-4 giorni
Chiedi, siamo a tua disposizione!
Nome *
Telefono
E-mail *
Note
Acconsento al trattamento dei dati (D.lgs. 196/2003)
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..