Tel: +39 320 6771278 | info@castellimarco.com

Rifarsi il seno non aumenta il rischio di cancro. Le protesi? Hanno una data di scadenza

Stai pensando di sottoporti ad un intervento di chirurgia estetica per l’aumento del seno? Se la risposta è sì, è giusto che tu conosca tutti gli aspetti di questo tipo di intervento, per non avere sorprese e per poterti affidare ad uno specialista, preservando la tua salute nel tempo. La U.S. Food and Drug Administration, negli Stati Uniti, ha pubblicato un ampio fascicolo  che contiene tutto quello che le donne devono sapere prima di rifarsi il seno.

Questa scelta, infatti, deve essere maturata nel tempo e deve avvenire sempre sotto controllo ed aiuto di un chirurgo professionista. Solo un esperto, infatti, potrà chiarire eventuali dubbi e fornire tutte le spiegazioni in merito, cercando assieme alla paziente di trovare la soluzione più giusta per lei e per il suo corpo. I falsi miti sulla mastoplastica additiva sono davvero molti e la maggior parte riguarda il rischio di cancro al seno per chi ha protesi mammarie.

La realtà è che le protesi mammarie non aumentano il rischio di cancro al seno, né lo diminuiscono. È opportuno sottoporsi ai normali controlli che ogni donna, dopo i 25 anni, dovrebbe iniziare a compiere. Se il rischio del cancro al seno non aumenta, però, una protesi messa male può provocare ben altri problemi. Ecco perché il risparmio, quando ci si vuole sottoporre ad un intervento di mastoplastica additiva, non è mai la soluzione. Una protesi impiantata in maniera non corretta potrebbe obbligare la paziente a sottoporsi ad un nuovo intervento, con pericolo di infezioni e di infiammazioni importanti. La protesi va dunque impiantata da chirurghi esperti che devono avvisare la paziente sulla durata delle protesi. Questi impianti, infatti, hanno una vera e propria data di scadenza che non deve superare i 10 anni dall’intervento per evitare complicazioni e per ovviare a fastidi e ad inestetismi estetici di rilievo.

Le protesi mammarie, dunque, non durano tutta la vita e le donne che si sono sottoposte ad un intervento di mastoplastica additiva devono effettuare controlli regolari dal proprio chirurgo che monitorerà le protesi, anno dopo anno, con risonanze magnetiche ed altri test medici. Rifarsi il seno è una scelta importante e l’informazione è il primo passo per un intervento chirurgico poco invasivo e senza alcuna complicazione.


Vuoi piú informazioni sull'intervento di mastoplastica additiva?
Mastoplastica additiva
  • Testimonianze: (11)
  • Durata intervento: Da 1 a 2 ore
  • Anestesia: Anestesia generale
  • Controlli: 24 ore 7 giorni dopo
  • Ritorno alle normali attività: 7-10 giorni
Chiedi, siamo a tua disposizione!
Nome *
Telefono
E-mail *
Note
Acconsento al trattamento dei dati (D.lgs. 196/2003)
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..