Rifarsi il seno lascia delle cicatrici?

Rifarsi il seno, un’operazione chirurgica definita tecnicamente mastoplastica additiva, è il desiderio di molte donne. Non a caso, è uno degli interventi di chirurgia estetica più richiesti, sia in Italia che all’estero, da tutte coloro che desiderano avere un seno più grande e giovane o semplicemente più turgido e rinvigorito. In molti casi, però, le donne che vorrebbero sottoporsi a questo tipo di operazione vengono colte da alcuni dubbi, in particolare quello relativo alle conseguenze estetiche derivanti dall’intervento. In breve, rifarsi il seno lascia delle cicatrici? Naturalmente, trattandosi di un’operazione chirurgica a tutti gli effetti, lascia inevitabilmente delle cicatrici proprio come qualsiasi altro intervento, ma rimangono opportunamente nascoste, in modo che non siano visibili. In breve, al termine dell’operazione e del relativo decorso, nella maggior parte dei casi solo la paziente sarà in grado di individuarle e riconoscerle, mentre ad un occhio esterno risulteranno sostanzialmente invisibili.
Grazie alle più moderne e avanzate tecniche messe in campo dalla tecnologia applicata al settore medico chirurgico, è possibile limitare fortemente la grandezza e la visibilità dei segni lasciati dall’intervento, che tuttavia possono variare sensibilmente a seconda del soggetto, dal tipo di operazione e dalle esigenze specifiche del caso. Inoltre, le suture sono solitamente effettuate con un numero molto ristretto di punti, ma la qualità delle cicatrici e la loro maggiore o minore visibilità dipende molto anche dal tipo di pelle e dal codice genetico della paziente.
In questi casi molto delicati, dove la donna dovrà mettere sul piatto della bilancia i vantaggi dell’operazione e i possibili inconvenienti post-operatori, il chirurgo ha naturalmente un ruolo fondamentale. Sarà infatti lui ad aiutare la paziente a prendere la decisione migliore per le sue aspettative, valutando oculatamente ed evidenziando tutte le possibili situazioni, per capire se è più importante per lei poter mostrare un seno più sodo e bello in costume, o vedersi senza cicatrici allo specchio di casa. L’aiuto del chirurgo sarà infatti importantissimo per scegliere la soluzione migliore sulla base esigenze reali e specifiche di ogni paziente.

Archivio news >