Tel: +39 320 6771278 | info@castellimarco.com

Protesi mammaria: quando si mette?

Negli ultimi tempi si sente sempre più spesso parlare di protesi mammarie. Vediamo or cos’è esattamente questo tipo di protesi utilizzata principalmente nella chirurgia estetica, per aumentare o ricreare e ricostruire da zero le dimensioni del seno di una . Ciò avviene solitamente a seguito di mastoplastica o mastectomia fino al caso di un intervento chirurgico a seguito di un cambio di sesso. Come molti altri settori, quello della chirurgia estetica – con particolare riferimento alle protesi mammarie – è soggetto a falsi miti. Chiariamo subito e cerchiamo di spazzare il campo da situazioni note già da tempo, ma ancora vive, come la notizia che in Francia, nel 2011, migliaia di donne avevano presentato una serie di denuncie contro una società produttrice di protesi, accusata di produrre un prodotto con materiale difettoso e scadente. Recentemente, le autorità sanitarie francesi hanno denunciato l’aumento di una particolare forma di tumore del sangue, il linfoma anaplastico a grandi cellule, che sarebbe legato a diversi tipi di impianti mammari. Tuttavia, secondo le stesse autorità sanitarie francesi, “le donne portatrici di protesi non devono assolutamente allarmarsi e farsele rimuovere” ribadendo che l’attenzione sul tema è massima e che la vigilanza sarà serrata affinché si faccia chiarezza. A confermare l’assoluta mancanza di correlazione tra protesi mammarie e tumori sono i dati: nell’ultimo anno sono stati registrati solamente pochi casi nel mondo, a fronte di milioni di protesi mammarie impiantate, quindi i numeri restano estremamente bassi e non offrono dati statisticamente significativi che possano mettere in correlazione la presenza dell’impianto con questa nuova patologia. La mancata significatività data dall’esiguo numero di casi riportati in letteratura scientifica non può tuttavia esimere dal continuare a studiare questa patologia emergente al fine di individuarne la reale frequenza, cause, aspetti clinici, decorso, prognosi e trattamento.

Cerchiamo ora di capire come si presentano e di cosa stiamo parlando. Le protesi mammarie sono formate da un involucro di silicone o di poliuretano, che può contenere gel di silicone o soluzione fisiologica, a seconda del tipo. Le protesi con gel di silicone danno alla ricostruzione una particolare caratteristica di morbidezza e consistenza, molto simile a quelle reali della mammella. Questo tipo di protesi sono quelle maggiormente usate dai chirurghi e solitamente scelte dalle donne interessate a questo tipo di inserimento. Questo tipo di protesi offrono i risultati clinici positivi anche a distanza di anni, che risultano pertanto delle ottime soluzioni sia dal punto di vista estetico, sia dal punto di vista clinico, perché riducono sostanzialmente al minimo le classiche possibili complicanze post-operatorie.

Per quanto riguarda il silicone che viene utilizzato, dobbiamo sempre ricordare che è un materiale utilizzato in medicina ed è contenuto nell’acqua che beviamo. Le protesi mammarie possono essere scelte anche in relazione al tipo di dimensioni o forma o secondo la consistenza del gel contenuto. Se parliamo delle dimensioni e della forma questo sarà tema di accordo tra il paziente e il chirurgo, che darà i migliori consigli rispettando le regole di equilibrio con il corpo su sui va ad intervenire.

Uno dei motivi per cui si ricorre a questo tipo di intervento è porre rimedio all’asportazione della mammella a seguito di un tumore. Ecco che a questo punto per evitare un trauma ulteriore di tipo psicologico, nel guardarsi allo specchio e vedersi diversa dallo stato naturale, viene consigliato l’intervento per inserimento delle protesi mammarie.


Vuoi piú informazioni sull'intervento di mastoplastica additiva?
Mastoplastica additiva
  • Testimonianze: (11)
  • Durata intervento: Da 1 a 2 ore
  • Anestesia: Anestesia generale
  • Controlli: 24 ore 7 giorni dopo
  • Ritorno alle normali attività: 7-10 giorni
Chiedi, siamo a tua disposizione!
Nome *
Telefono
E-mail *
Note
Acconsento al trattamento dei dati (D.lgs. 196/2003)
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..