Dr. Marco Castelli, più che un semplice chirurgo estetico

Decidere di sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica può essere frutto di attente analisi e ricerche, o una scelta veloce, presa senza pensarci con la dovuta attenzione. Questo accade perché al giorno d’oggi è sempre più frequente incorrere in qualcuno che ha già affrontato un intervento di questo tipo e non fa che elogiarne i risultati. I media poi bombardano il pubblico con immagini e modelli indice di una mera perfezione da raggiungere, e portano sempre più a ricorrere alla chirurgia estetica.

Sia che la decisione di affrontare l’operazione giunga dopo lunghe riflessioni, o che sia invece uno slancio del nostro istinto, è sempre opportuno consultare il medico, ed affidarsi a lui non solo come esperto del bisturi ma anche come confidente. Nessuno meglio di lui è in grado di consigliare il paziente nella scelta delle tecnica più appropriata, negli step da seguire per affrontare tutte le fasi di un intervento ma anche e soprattutto per determinare se l’operazione chirurgia è utile oppure no.
Il chirurgo estetico, con anni di esperienza alle spalle, impara a tracciare un profilo psicologico del paziente. Anche solo un’amichevole chiacchierata è sufficiente per permettere al medico di capire se il paziente ha davvero bisogno dell’operazione, in quanto potrebbe notevolmente giovarne a livello emotivo guadagnando sicurezza in stesso, oppure se è semplicemente un capriccio di cui potrebbe pentirsi, finendo così in un baratro di insoddisfazione da cui potrebbe non riuscire mai più.

Dopo essersi accertato circa le motivazioni di una tale scelta, il chirurgo può aiutare il paziente a gestire l’ansia che può manifestarsi nel periodo precedente all’intervento. Può essere infine un solido appoggio nel periodo post-operatorio. È possibile che al risveglio il paziente sia assalito dall’ansia, dai dubbi, dalle incertezze, e che guardi ai gonfiori e alle cicatrici come segni permanenti. Il chirurgo giunge allora in suo soccorso, rassicurandolo e motivandolo.
L’aspetto psicologico che fa da contorno ad interventi di chirurgia estetica non è mai da sottovalutare. L’aspetto fisico è infatti un’importante componente della nostra vita, e anche un solo piccolo cambiamento può minare la sicurezza in noi stessi e di conseguenza il rapporto con gli altri. La psicologia, dunque, resta sempre il primo step per raggiungere la felicità personale, passando per la bellezza estetica.


Archivio news >