Il giusto tempo per la chirurgia estetica

C’è un tempo per ogni cosa. Chi non ha mai sentito ripetersi questa frase? Un cliché che però racchiude in sé tante verità. Anche per sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica ci sono dei momenti o dei periodi dell’anno considerati “migliori”. Non necessariamente bisogna rispettarli, ma alcune stagioni sono decisamente più consigliate, e i benefici che se ne traggono sono molti.
L’estate è sconsigliata: sole, alte temperature e sudore rendono molto lento e difficile il riassorbimento di quei gonfiori che sono la naturale conseguenza di questo tipo di intervento. Indossare fasce e bende elastiche risulta spesso impossibile, e si corre frequentemente il rischio di toglierle e compromettere così il risultato dell'operazione.

Se l’estate è sconsigliata, quale momento migliore se non autunno e inverno? I tempi di guarigione dopo l’intervento sono notevolmente ridotti. I gonfiori, grazie alle temperature fresche, si riassorbono con facilità. Sole e sudore non sono più un problema, e uscire di casa non sarà un tormento.
Alcuni tipi di intervento, in particolare, è consigliabile che vengano effettuati in autunno o in inverno.
È il caso per esempio dei lifting gambe. Operazioni di chirurgia estetica che prevedono il rimodellamento di polpacci, cosce e glutei. L’uso di bende elastiche è consigliato nei periodi più freschi.

Anche i lifting al viso dovrebbero essere effettuati con l’arrivo di temperature più fresche. Esistono diversi tipi di lifting viso. Il lifting tradizionale, un vero e proprio intervento chirurgico. Il lifting viso senza bisturi, meno invasivo e che impiega l’utilizzi di diversi tipi di filler come l’acido ialuronico e il botulino, solo per citare quelli più conosciuti. Infine il lifting effettuato con il laser frazionato. Qualsiasi tipo di lifting si scelga, dopo l’intervento il viso sarà leggermente gonfio, la fresca aria autunnale accelera i tempi di guarigione, così che si possa tornare a farsi ammirare il prima possibile.
Gli interventi di chirurgia estetica effettuati sulle labbra, rientrano anche loro nella categoria. Spesso si vuole donare volume ad un bocca che nel tempo ha perso un po’ del suo turgore naturale. È utile che il periodo post-operatorio lo si passi lontano da un sole troppo forte e da temperature torride.

Infine gli interventi di chirurgia estetica al seno, come per esempio la mastopessi riduttiva, sono tra i più richiesti. Il periodo di guarigione richiede che vengano indossati fasce e bende che stabilizzino il seno e la sua forma, indossarle in autunno o in inverno è molto meno problematico. Il caldo e il sudore d’estate ne rendono intollerabile l’uso.
Se la decisione è già stata presa, questo è il momento migliore per sottoporsi all’intervento.


Archivio news >