Tel: +39 320 6771278 | info@castellimarco.com

Medicina estetica

In tema di medicina estetica esistono oggi numerose soluzioni per contrastare gli effetti dell’invecchiamento del volto senza dover necessariamente sottoporsi ad un intervento chirurgico. Principalmente utilizzo per i miei pazienti tre tipi di soluzione: l’acido ialuronico come filler, la tossina botulinica e le iniezioni biorivitalizzanti antiaging. Per il buon esito e la sicurezza del trattamento è fondamentale rivolgersi a professionisti esperti e qualificati, che fanno uso di preparazioni riassorbibili al 100% dall’’organismo. Ma vediamo nel dettaglio quali soluzioni “soft” si possono adottare per migliorare l’aspetto delle diverse zone del volto nonché di collo, decolleté e mani.

Fronte
Per spianare le rughe orizzontali della fronte, le rughe verticali tra le sopracciglia nonché ridurre le cosidette “zampe di gallina” si utilizza prevalentemente il “botulino”. La tossina botulinica agisce sulla trasmissione degli impulsivi nervosi ai muscoli d’espressione e genera un effetto distensivo che è evidente dopo una settimana dal trattamento e  permane generalmente per circa 6 mesi. Il risultato è una fronte più liscia, un contorno occhi meno segnato ed uno sguardo più luminoso. In caso di eccessivo dosaggio o inoculazione del prodotto in un punto sbagliato possono insorgere effetti collaterali quali fissità del volto o caduta della palpebra, che comunque risultano reversibili nell’arco di 6 mesi, tempo di smaltimento della tossina botulinica. Per evitare gli inconvenienti descritti è opportuno rivolgersi a professionisti competenti.

Zigomi
Gli zigomi poco definiti possono essere una caratteristica morfologica del volto o possono la conseguenza della perdita di grasso, causata  dall’invecchiamento. In ogni caso si può ovviare a questo inestetismo con iniezioni di filler, quali l’acido ialuronico e l’’idrossiapatite di calcio, il cui effetto dura circa 9-12 mesi. Il risultato finale sono zigomi alti e pieni che conferiscono un’aria sana e giovanile.
Un altro tipo di ritocco ideale per gli zigomi è il lipofilling. Si tratta di dell’inserimento di grasso prelevato direttamente dal paziente (generalmente da addome, glutei o cosce. Il lipofiling viene praticato in sala operatoria per ragioni di sicurezza, nonostante sia un intervento molto semplice. L’ effetto è praticamente definitivo essendo il grasso umano una sostanza non facilmente riassorbibile.

Guance
Per restituire  tono ai tessuti delle  gote e creare un effetto di riempimento dell’ovale si usano generalmente infiltrazioni di acido ialuronico o di idrossiapatite di calcio. Il trattamento si completa in due sedute e l’effetto dura circa 3-6 mesi per l’acido ialuronico oppure un anno per l’idrossiapatite. Un’altra tecnica frequentemente usata per le guance e per la parte inferiore del viso è la biostimolazione con l’acido polilattico , che induce la produzione di collagene, attivando i cosidetti fibroblasti. Il risultato, che dura circa 12 mesi, è una sensibile ridefinizione dell’ovale ed un evidente miglioramento dell’effetto “caduta” del contorno inferiore del viso.

Contorno occhi
Tra gli inestetismi più frequenti della zona occhi vi sono borse, occhiaie e palpebre cascanti. La soluzione consigliata in questi casi è sicuramente quella chirurgica (blefaropalstica), che da risultati apprezzabili e duraturi nel tempo. Tuttavia esistono trattamenti che possono aiutare ad attenuare i segni; vengono usate in questi casi punture a base di complessi di aminoacidi e vitamine, biostimolatori di collagene e biorivitalizzanti. I risultati appaiono evidenti dopo alcune sedute mensili.

Bocca
Per ridisegnare il contorno della bocca, per aumentare il volume delle labbra e per minimizzare le rughe verticali che si formano sopra il labbro superiore vengono eseguite infiltrazioni di filler a base di acido ialuronico. Spesso per attenuare le piccole rughe risulta particolarmente efficace il trattamento con laser frazionale. Per risultati soddisfacenti occorrono circa 3 sedute da eseguirsi a distanza di un mese ciascuna; è utile precisare che per una settimana la zona trattata risulterà particolarmente gonfia ed arrossata.

Collo, Decolletè e Mani
Unitamente agli inestetismi che possono interessare alcune zone del volto, ve ne sono altri che sono manifestazioni tipiche del trascorrere del tempo: i cosiddetti anelli di Venere (segni causati dal rilassamento cutaneo del collo), le rughe intermammarie e la perdita di grasso sul dorso delle mani. Si può intervenire per attenuare tali segni facendo ricorso a microiniezioni di complessi biostimolanti e rivitalizzanti (vitamine, acido ialuronico, stimolatori di collagene). Gli effetti risultano complessivamente più soddisfacenti se i sopraccitati trattamenti sono accompagnati da peeling e sedute di radiofrequenza e luce pulsata, utili per contrastare macchie e capillari

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..