Mastopessi o Lifting del seno - Chirurgia estetica Lugano e Varese

La mastopessi è un intervento di chirurgia estetica finalizzato a rimodellare e dare sostegno al seno cadente, riposizionando la ghiandola mammaria ed il complesso areola-capezzolo. L'operazione è consigliata alle pazienti con evidenti segni di rilassamento, cedimento e svuotamento dei tessuti a seguito di gravidanze e/o allattamento, di un forte dimagrimento o di invecchiamento cutaneo. Grazie alla mastopessi infatti il seno appare più sollevato, compatto e tonico, il tessuto in eccesso viene asportato e le forme risultano più armoniche.

I risultati di questa tipologia di lifting del seno sono duraturi e visibili fin da subito, regalando nuova femminilità e ponendo fine ad una delle fonti di disagio più significative per le donne.

Fra i casi clinici più comunemente risolti attraverso l'intervento di ricostruzione seno vi sono alcune problematiche dovute in particolare al cedimento o ad un eccesso di tessuti cutanei, ma anche malformazioni al seno, capezzoli orientati verso il basso, mammelle cadenti e poco toniche e pieghe sottomammarie troppo coperte.

La prima visita con lo specialista è fondamentale per comprendere le aspettative e valutare il quadro clinico della paziente. In quella sede è possibile inoltre conoscere i costi della mastopessi, l'esito cicatriziale, le eventuali complicazioni e le procedure.

L'operazione di mastopessi dura circa due ore e si svolge in anestesia generale o locale con sedazione. E' importante rispettare il digiuno dalla mezzanotte precedente all'intervento. All'arrivo in clinica, dopo la visita dell'anestesista e la valutazione degli esami di laboratorio e dell’elettrocardiogramma, si procede all'intervento chirurgico in cui si asporta uno scudo cutaneo eccedente e si riposizionano i tessuti per ricostruire il cosiddetto cono mammario e creare la forma del seno desiderata. Ad intervento concluso si effettua un bendaggio e se necessario si inseriscono dei drenaggi. La paziente viene lasciata riposare per alcune ore e successivamente potrà fare ritorno alla propria abitazione accompagnata da un familiare. Dopo circa 7-10 giorni è possibile riprendere le normali attività.

A seconda delle necessità estetiche e fisiologiche della paziente si può intervenire anche con una mastopessi additiva con la quale, oltre a sollevare il seno ed a renderlo più turgido e sodo, si inserisce una protesi mammaria per dare più volume. Un'altra variante è invece la mastopessi riduttiva, attraverso la quale viene sollevato il seno, eliminato l'eccesso di tessuto e diminuito il volume. Si differenzia dalla mastoplastica riduttiva che è invece finalizzata alla sola riduzione del seno.

In tutti i casi alla base dell'operazione vi è la ricerca del risultato estetico ideale ma sempre rispettando la funzione della ghiandola mammaria, in caso di gravidanze future.


Referenze, testimonianze e contatti >