Tel: +39 320 6771278 | info@castellimarco.com

Ginecomastia

Nell'uomo può verificarsi un eccessivo aumento del volume della ghiandola mammaria e questo fenomeno in campo medico viene definito ginecomastia. Esteticamente lo sproporzionato sviluppo delle mammelle nell'uomo porta ad un aspetto del seno quasi femminile e in questi casi è importante intervenire per ridare virilità alle forme maschili, rimuovendo la causa di un disagio che si manifesta anche a livello psicologico, spesso fin dal periodo dell'adolescenza, con risultati che permettono finalmente di sentirsi a proprio agio nelle attività quotidiane e sportive.

Più precisamente si definisce pesudo-ginecomastia o ginecomastia falsa l’aumento del seno causato solo da eccesso di tessuto adiposo, mentre l’aumento causato da ipertrofia della ghiandola mammaria vera e propria viene definita ginecomastia vera. Nel primo caso si procede piu semplicemente con un intervento di liposuzione, mentre nel secondo caso si rende necessario un intervento chirurgico di mastectomia retroareaolare sottocutanea.

L'intervento viene effettuato generalmente su pazienti in una fascia di età fra i 16-18 e i 60 anni che evidenziano una mammella maschile troppo pronunciata a causa di problemi ormonali o genetici, assunzione di farmaci, tendenza ad ingrassare e dimagrire, obesità e altre disfunzioni a carico dell'organismo, come le problematiche alla tiroide. Durante la prima visita lo specialista valuta il quadro clinico del paziente e verifica se si tratta di ginecomastia vera o falsa. A tal proposito è sicuramente utile eseguire una ecografia e alcuni esami clinici.

In ogni caso l’intervento di correzione della ginecomastia ha una durata di circa un'ora e si esegue in anestesia locale con sedazione oppure in anestesia generale. Durante l'intervento si può procedere nei casi più severi ad un lifting mammario simile alla mastopessi per asportare l'eccesso di cute rilassata. Il decorso post operatorio è in genere privo di complicazioni e il paziente non avverte particolari dolori o disagi. In base alle indicazioni del chirurgo l’intervento può essere eseguito in regime di Day Surgery oppure con ricovero. Dopo una settimana vengono rimossi i punti di sutura e viene cambiata la medicazione.

E' possibile riprendere immediatamente le normali attività, evitando però di praticare sport, sollevare pesi o carichi eccessivi per circa un mese. I risultati dell'intervento per la correzione della ginecomastia sono visibili fin da subito e non vi sono particolari conseguenze dal punto di vista cicatriziale, soprattutto quando si esegue una liposuzione che non lascia cicatrici evidenti. Nei casi di mastectomia vera e propria le cicatrici rimangono ben dissimulate lungo il bordo inferiore dell'areola, risultando così da subito poco visibili e sicuramente accettabili da un punto di vista estetico.

Testimonianze
L'utente ha selezionato l'anonimato - inserita il 08/01/2017

Soffrire di ginecomastia per un uomo è umiliante. Dopo anni molto difficili ho affrontato le mie paure e mi sono rivolto ad uno specialista. Ero molto in imbarazzo alla prima visita ma il Dottor Castelli mi ha messo subito a mio agio rassicurandomi sulla buona riuscita dell’operazione. Il risultato è stato sorprendente, sono profondamente grato a tutto lo staff che mi ha seguito e supportato con sensibilità e rispetto.

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..