Tel: +39 320 6771278 | info@castellimarco.com

Breve guida alla scelta del chirurgo estetico

Dopo lunghe ed attente analisi finalmente è stata presa la decisione di sottoporsi ad un’operazione di chirurgia estetica. Il passo successivo, quello più importante, è la scelta del chirurgo plastico a cui affidarsi Vediamo brevemente alcuni consigli utili:

Organizzazioni commerciali o un chirurgo specifico? Da qualche anno in Italia, così come in altre nazioni, sono nate delle vere e proprie organizzazioni commerciali di chirurghi estetici. Per quanto siano sofisticate e dall’aspetto accattivante, queste organizzazioni funzionano più come una fabbrica che come uno studio medico. Queste strutture, dovendo mantenere dei costi specifici, approfittano di chirurghi appena assunti, senza una specifica esperienza nel campo della chirurgia. Il loro scopo poi è quello di guadagnare il più possibile, quindi di effettuare tanti interventi in un’unica giornata e si corre dunque il rischio che al paziente non venga prestata la necessaria attenzione e che si effettui un intervento frettoloso e grossolano.
È dunque consigliabile scegliere un chirurgo che non si nascondi dietro il nome di un’organizzazione.

Specializzazione in chirurgia. Sono molti i medici ad operare che in realtà non sono specializzati in chirurgia plastica, ma che hanno fatto solo un breve master. Un master di qualche mese non potrà mai essere sostituito da un’esperienza pluriennale sul campo.
Il consiglio è quello di assicurarsi che il chirurgo plastico sia socio ordinario della SICPRE (Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica) che garantisce la formazione universitaria specialistica.
Equipe. È importante assicurarsi che il chirurgo sia affiancato da un team collaudato e di cui si fida ciecamente. Un chirurgo che opera in più strutture sanitarie non sarà mai completamente in sintonia con l’equipe a lui affidata. Un gruppo che lavora insieme da sempre, promette sempre ottimi risultati.

Chirurgo Italiano che operi in poche cliniche e soprattutto in Italia. Questo aspetto non è da sottovalutare. L’intervento non finisce con l’operazione. A seguito dell’intervento si segue un percorso di “riabilitazione” in cui è importante avere al proprio fianco il medico che ha operato.
Per concludere si consiglia di affidarsi ad un chirurgo che sia sempre disponibile a rispondere ai dubbi, alle domande e che operi seguendo le specifiche necessità del paziente, e che non scarichi queste responsabilità ad assistenti e segretarie che spesso non hanno la sufficiente preparazione.


Vuoi piú informazioni sull'intervento di chi sono?
Chiedi, siamo a tua disposizione!
Nome *
Telefono
E-mail *
Note
Acconsento al trattamento dei dati (D.lgs. 196/2003)
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..