Chirurgia estetica in autunno? Il periodo migliore

Lasciato ormai alle spalle il periodo del caldo torrido – sebbene ci sia ancora sporadicamente qualche strascico d’estate qua e là – è arrivato il momento di tornare a pensare al nostro benessere, con una vita sana, caratterizzata da sessioni di attività fisica regolare e qualche trattamento estetico per tornare in forma smagliante.
L’autunno, infatti, è il momento ideale per poter pianificare interventi chirurgici di tipo estetico, che sono altamente sconsigliati nel periodo estivo. Questo perché le ecchimosi e le tumefazioni – che sono diretta e naturale conseguenza di qualsiasi intervento chirurgico – sono più difficilmente riassorbibili con il caldo e l’umidità dell’estate e anche indossare guaine contenitive, che permettono ai tessuti di riassorbirsi con maggiore facilità dopo un intervento, sono difficilmente sopportabili con la calura e l’umidità di luglio e agosto.

Tra le operazioni da evitare assolutamente durante l’estate, e da considerare invece nel periodo autunnale o invernale, troviamo il lifting al viso, la blefaroplastica e la liposuzione alle gambe, interventi piuttosto impegnativi e delicati che – se effettuati durante il periodo più caldo, in cui siamo maggiormente esposti ai raggi solari – rischierebbero di lasciare brutte cicatrici, di allungare i tempi di guarigione e rendere, quindi, tutto il percorso post-operatorio più difficile e disagevole.

Naturalmente, in molte vorrebbero sfruttare le ferie estive per poter effettuare un ricovero e sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica, ma i medici professionisti esperti lo sconsigliano vivamente e propongono, invece, di prendersi qualche giorno d malattia o di ferie per poter fare qualche ritocchino, in modo da per affrontare con serenità tutto l’iter post-operatorio.

“Consiglio sempre di effettuare qualsiasi tipo di intervento chirurgico nei periodi meno caldi dell’anno – ha commentato Marco Castelli, chirurgo estetico esperto di fama internazionale, che opera da molti anni sia in Italia che in Svizzera – in questo modo diamo ai tessuti la possibilità di riassorbirsi con facilità”.

Ma c’è di più, perché in estate sono sconsigliati non solo gli interventi veri e propri di chirurgia plastica, ma anche i piccoli trattamenti estetici, che sono meno impegnativi, ma presentano comunque delle controindicazioni se non effettuati nel rispetto di alcune importanti accortezze.

Ad esempio, alcuni trattamenti estetici – soprattutto quelli che prevedono l’esfoliazione della pelle, che rendono la cute molto sensibile ai raggi solari – sono raccomandati solo nei periodi meno caldi dell’anno, quando il rischio di scottature, macchie o addirittura ustioni è scongiurato.

Il mese di ottobre – e anche tutto il periodo successivo dell’autunno e dell’inverno – è il momento ideale per iniziare un nuovo percorso di bellezza, e allora perché non regalarsi un ritocchino?


Archivio news >